Augusto Daolio

AUGUSTO DAOLIO è nato a NOVELLARA il 18 febbraio 1947

Come ebbe a scrivere”….nel cuore della notte’mentre freddo e brina duellavano con rami secchi di pioppi e tigli”.
A sedici anni iniziò la sua avventura musicale con il complesso dei Nomadi, attività che per lui fu fin agli ultimi momenti della sua vita,essenziale e per la quale il suo impegno era stato totale.
L’attività di Augusto e del complesso di cui era il leader carismatico ha segnato un’epoca e per tanti giovani degli anni ’60 e 70′ le loro canzoni furono una bandiera.
Non solo perche’ denunciavano il grande disagio di una gioventù che si sentiva testimone occulta dell’olocausto e che viveva il malessere di una società in crisi d’identità,ma anche perchè contestavano l’impostazione di un costume religioso che si reggeva sull’ipocrisia e sul perbenismo. Anche se quei giovani ormai sono diventati padri, quelle canzoni continuano a vivere nei nostri cuori,e l’amore per queste è stato trasmesso ai loro figli. Questo a dimostrare che, quando le grandi tematiche della vita diventano un “sentire comune” ,non esiste un salto generazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *